Loading...

Modifica codice IBAN – Scuola di Cultura Politica

Si prega di prendere nota che, a causa dell’incorporazione della Banca Prossima in Banca Intesa Sanpaolo, è stato modificato l’IBAN della Scuola di Cultura Politica “Francesco Cocco”

il nuovo IBAN è il seguente

IT35W0306909606100000165419

Resta invariata l’intestazione Scuola di Cultura Politica Francesco Cocco, via Marche 9

image_print

CENA DI AUTOFINANZIAMENTO per la Scuola di Cultura Politica del 19 Luglio

Ogni impresa che si rispetti ha necessità del supporto di tutti coloro che ci credono, per questo la “Scuola di cultura politica Francesco Cocco” ha pensato ad una cena di raccolta fondi che serviranno per aggiungere un altro piccolo mattoncino al progetto.

Siamo coraggiosi e consapevoli che il progetto di contribuire a far crescere una nuova classe dirigente è ambizioso, forse anche un po’ temerario, ma noi ci crediamo.

Aiutaci anche tu!

(altri dettagli nel link seguente)

La cena è fissata per venerdì 19 luglio alle ore 21,00 in Via S’Oru ‘e Mari 116 a Quartu Sant’Elena (dietro Hotel Setar).

come raggiungerci

prenotazioni ai numeri 3341878295, 3488713389, 3482944919

image_print

Palabanda. La rivolta del 1812 – Recensione di Fernando Codonesu

(articolo pubblicato su DemocraziaOggi)

Il libro di Andrea Pubusa, appena pubblicato da Arkadia editore e già presente in libreria, permette di conoscere meglio i fatti di Palabanda del 1812, l’anno fatidico ricordato a tutte le latitudini della Sardegna come “su famini de s’annu doxi” e, allo stesso tempo, tratteggia con grande efficacia un ritratto dei protagonisti di quegli accadimenti descrivendone, nel contempo, lo sfondo storico in cui si sono verificati.

image_print

Due appunti per la Scuola

Due appunti per la Scuola di Cultura Politica

(di Gianna Lai)

1) Dove nascerà la nuova classe dirigente?

La cultura smuove le coscienze, la scuola un presidio culturale cittadino, una presa di posizione politica di fronte al l’intransigenza  degli amministratori di Cagliari, che garantiscono spazi solo ai gruppi a loro ‘affini’, per uscire dalla metafora, quelli direttamente impegnati a sostenerli in campagna elettorale. E’ già di per sè una sfida, dal proselitismo delle scuole tradizionali di partito alla formazione culturale, contro le tifoserie e oltre le piattaforme, la politica è fatta di relazioni dirette. Insegnare ‘l’arte del confronto’ anche con chi ha visioni diverse, perché servono  a cambiare le cose la cultura e la politica . Preparare una classe dirigente, la funzione della scuola:dice Cacciari, il fermento va trovato fuori dai partiti, per donne e uomini dai 18 anni in su.

image_print